Cuneo

Barbieri nei guai: esercitavano abusivamente e con strumenti non sterilizzati

Sono stati multati per un importo complessivo di 2.500 euro

Barbieri nei guai: esercitavano abusivamente e con strumenti non sterilizzati
Pubblicato:
Aggiornato:

Il personale della Polizia di Stato, Squadra Amministrativa della Questura, a seguito di recenti controlli effettuati presso le attività di acconciatore ed estetista, ha evidenziato delle irregolarità in due esercizi del capoluogo con emissione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di 2.500 euro.

Due barbieri nei guai

Infatti, gli operatori della Polizia di Stato hanno appurato che le attività commerciali “Barber Shop di Soufiane Rahmoun” sita a Cuneo in Corso VI Novembre 31e “Barber Shop di Sidibe Sekou” sita a Cuneo in Corso VI Novembre 25, venivano effettivamente esercitate da persone prive del necessario attesto professionale.

Inoltre è stato accertato che venivano utilizzati strumenti riutilizzabili, come forbici e spazzole, non sterilizzati e sanificati, con violazione del Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale di Cuneo n. 74 del 19 dicembre 2016.

Nei prossimi giorni proseguiranno i controlli da parte della Polizia di Stato finalizzati a verificare il rispetto delle vigenti normative in materia di Polizia Amministrativa.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali