Cronaca
A Cuneo

Bar "Fuera", il locale aderente a #ioapro è stato chiuso per un mese

Fabrice Tribbioli, a causa delle aperture dopo le ore 18 della sua attività, sarà costretto a pagare 800 euro di multa e a chiudere il suo bar a seguito del verbale emesso dalla Questura.

Cronaca Cuneo città, 20 Gennaio 2021 ore 10:15

E' stato lo stesso titolare del locale a dare la notizia nella serata di ieri. Il bar "Fuera" di Cuneo, aderente all'iniziativa nazionale #ioapro è stato gravemente sanzionato dalle Forze dell'Ordine a seguito delle continue aperture dopo le ore 18. Il pugno duro da parte della Questura di Cuneo prevede 800 euro di multa e ben 1 mese di sospensione a serranda abbassata dell'attività.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fuera Cuneo (@fueracuneo)

Bar "Fuera", il locale aderente a #ioapro è stato chiuso per un mese

TI POTREBBE INTERESSARE: Le video scuse del negoziante che aveva affisso il cartello "Muoia Conte"

"Disobbedienza alle regole e alle norme, constatate anche in data odierna, per diffusione del virus Covid-19". Questo è quando ha diffuso il titolare del bar "Fuera" di Cuneo nel corso della diretta Instagram di ieri sera, martedì 19 gennaio 2021, nella quale ha fatto il punto della situazione su ciò che è accaduto al suo locale. Fabrice Tribbioli dovrà infatti pagare una multa di 800 euro e dovrà tenere la serranda abbassata del suo esercizio commerciale per 30 giorni. Questo è quanto è stato emanato dal verbale della Questura di Cuneo, affisso anche sulla vetrata di ingresso.

"Abbiamo aperto come negli scorsi giorni, perché aderenti alla protesta nazionale #ioapro. Subito sono arrivate la polizia locale e la polizia di Stato. Non ci hanno fatto chiudere per disobbedienza al Dpcm, ma per disordine pubblico. Il Dpcm non è una legge e quindi non potevano farci chiudere per quello, quindi ci hanno fatto chiudere per l'unico motivo loro possibile ossia 'la pericolosità dell'ordine pubblico'... di un bar. Dovremmo essere chiusi per 30 giorni, ma domani impugneremo tutto e vi aggiornerò su quello che accadrà e su ciò che diranno gli avvocati".

Questa volta le Forze dell'Ordine hanno dovuto adottare sanzioni molto più dure e intransigenti, dopo che, lo scorso 15 gennaio 2021, avevano solamente compilato il verbale di controllo senza multare il titolare del bar, dimostrando grande solidarietà verso un settore lavorativo estremamente in difficoltà a causa della pandemia.

TI POTREBBE INTERESSARE: Dna associato al rischio Covid grave: il primo test genetico è italiano