Primo traguardo

Asl Cn1 ha somministrato più di 100mila dosi di vaccino anti-Covid

Concluse le vaccinazioni agli over80 entro la deadline del 15 aprile. Ora si continua con soggetti vulnerabili e over70.

Asl Cn1 ha somministrato più di 100mila dosi di vaccino anti-Covid
Cronaca Cuneo città, 16 Aprile 2021 ore 14:00

Una comunicazione che giunge direttamente dall'Azienda Sanitaria Locale di Cuneo 1: nel corso della giornata di oggi, venerdì 16 aprile 2021, sono state superate le 100mila somministrazioni di vaccino anti-Covid.

Asl Cn1 supera le 100mila vaccinazioni anti-Covid

L’Asl Cn1 ha raggiunto oggi, venerdì 16 aprile 2021, le 102 mila somministrazioni di vaccino anti Covid- 19 (oltre un terzo delle dosi è andato e agli over 80), con quasi 32 mila seconde dosi. Un primo importante risultato su una popolazione di 414 mila abitanti (poco più di 350 mila se si esclude la fascia 0-16 anni).

Il dettaglio delle somministrazioni

LA RIPARTIZIONE DELLE DOSI SOMMINISTRATE:

Come da programma regionale sono state concluse le operazioni di vaccinazione degli over 80 entro la deadline del 15 aprile; mentre a domicilio si è raggiunta la percentuale del 65,6% (2160 su 3291 anziani da vaccinare): un impegno notevole in termini di risorse e di tempo impiegato rispetto all’attività nei centri vaccinali, ma l’attività prosegue con il ritmo giusto.

Oltre 38 mila dosi sono andate al personale sanitario e socio-sanitario, di ospedali e strutture; 8500 dosi agli over 70 e quasi 7000 ai docenti e altri operatori scolastici. E poi volontari, Protezione civile, Forze dell’Ordine.

La campagna prosegue con i soggetti estremamente vulnerabili (già vaccinati oltre 3000) e la categoria degli ultra 70enni (più di 8mila dosi somministrate).

TI POTREBBE INTERESSARE: Il cloro uccide il Covid: l'acqua della piscina riduce l'infettività del virus

"Un primo importante traguardo"

Queste le parole del commissario straordinario per il Covid 19 nell’Asl Cn1, Giuseppe Guerra, a seguito del superamento delle 100mila dosi di vaccino anti-Covid somministrate:

"Ringrazio di cuore tutto il personale, i medici di medicina generale e il Volontariato per il contributo offerto quotidianamente nell’attività vaccinale; impegno che ci ha consentito oggi di raggiungere questo primo importante traguardo".