Giornata nazionale

160 anni dall'Unità d'Italia, il Presidente di provincia: "Una data importante, oggi più che mai"

In questo stesso giorno, 160 anni fa, l'allora Presidente del Consiglio Camillo Benso di Cavour proclamava il regno unitario.

160 anni dall'Unità d'Italia, il Presidente di provincia: "Una data importante, oggi più che mai"
Cronaca Cuneo città, 17 Marzo 2021 ore 09:58

Per tutti gli italiani il 17 marzo rappresenta una data storica: esattamente 160 anni fa un regio decreto firmato dall’allora Presidente del Consiglio Camillo Benso di Cavour proclamava il regno unitario. In tutta la nazione si festeggia la Giornata dell'Unità d'Italia, della Costituzione, dell’inno e della bandiera.

160 anni di Unità

Oggi, mercoledì 17 marzo 2021 si celebra la Giornata dell’Unità d’Italia. Esattamente 160 anni fa, in questo stesso giorno, veniva proclamato il regno unitario d'Italia: una ricorrenza importantissima per tutti gli italiani uniti, oggi più che mai, sotto la stessa Costituzione, la stessa bandiera e lo stesso inno.

Complice la situazione di zona rossa ed emergenza sanitaria, non sarà possibile effettuare manifestazioni e assembramenti, ma sopra l’ingresso del palazzo della Provincia in corso Nizza resterà esposta la bandiera nazionale, accanto a quella della Regione, dell’Unione Europea e della Provincia.

TI POTREBBE INTERESSARE: In zona rossa abolita la deroga dei 30 chilometri per i piccoli Comuni

"Una data importante, oggi più che mai"

Tramite un post sul suo profilo Facebook, il Presidente della Provincia di Cuneo, nonché sindaco del capoluogo, ha voluto celebrare una data tanto importante quanto significativa per ogni cittadino italiano:

"Oggi, mercoledì 17 marzo 2021 si celebra la Giornata dell’Unità d’Italia. Esattamente 160 anni fa, il 17 marzo 1861, un regio decreto firmato dall’allora Presidente del Consiglio Camillo Benso di Cavour proclamava il regno unitario. Una data importante, oggi più che mai. Stiamo vivendo un periodo storico difficile, segnato da una grave emergenza sanitaria che sta colpendo tutto il mondo ed è in momenti come questi che avremmo bisogno di riprendere l’ardore e la spinta verso l’ideale comune che ha animato il Risorgimento e condotto tante donne e tanti uomini a ripartire e a costruire una nazione basata sull’unità. Questi sono i veri ideali da riscoprire e riaccendere in questa ricorrenza perché non sia una data come un'altra inserita in un calendario di commemorazioni, ma un esempio da perseguire".