Attualità
CUNEO

Siccità, il Comune chiude le fontane pubbliche e lancia un appello: "Non sprecate l'acqua che è preziosa"

Rimarranno in funzione le fontanelle delle aree verdi.

Siccità, il Comune chiude le fontane pubbliche e lancia un appello: "Non sprecate l'acqua che è preziosa"
Attualità Cuneo città, 22 Giugno 2022 ore 11:10

A causa della condizione di siccità meteorologica sofferta dalla Regione a partire dal secondo semestre del 2021 e tutt’ora in corso, la portata idrica disponibile per l’alimentazione dell’acquedotto pubblico si è sensibilmente ridotta; la mancanza della neve nella stagione invernale e delle piogge in primavera ha segnato drasticamente le “scorte” naturali di acqua. Pur in situazione di ancora sufficiente approvvigionamento, un uso indiscriminato della risorsa acqua può mettere in crisi la capacità di accumulo delle vasche di carico degli acquedotti.

Rischio peggioramento

In considerazione delle attuali condizioni climatiche, caratterizzate dall’assenza di precipitazioni e da un’ondata di caldo eccezionale che rischia di peggiorare ulteriormente la situazione, si invita tutta la comunità a non sprecare l’acqua, utilizzandola per i soli scopi umani, evitando di servirsi dell’acqua dell’acquedotto per attività non strettamente necessarie, quali l’irrigazione dei giardini o il lavaggio delle auto.

Il Comune di Cuneo provvederà nei tempi tecnici necessari a chiudere le fontane pubbliche (rimarranno invece in funzione le fontanelle delle aree verdi).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter