Attualità
CUNEO CITTA'

Sabato 28 maggio l'inaugurazione del Parco Parri di Cuneo

Nello stesso contesto si svolgerà la Festa finale dei centro coni, prestigioso progetto nazionale del Coni, a cui hanno aderito quest’anno 16 società della provincia.

Sabato 28 maggio l'inaugurazione del Parco Parri di Cuneo
Attualità Cuneo città, 24 Maggio 2022 ore 10:53

Sabato 28 maggio, dalle 15 alle 19 presso il nuovo Parco “Parri” di Cuneo, che sarà inaugurato proprio quel giorno dal Comune, si svolgerà la Giornata Nazionale dello Sport del CONI e la Festa finale dei Centri Coni della provincia di Cuneo.

Giornata Nazionale dello Sport

La Giornata Nazionale dello Sport, istituita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2003, vuole essere una grande festa, indirizzata soprattutto ai bambini, per farli divertire attraverso lo sport, valorizzando così la sua funzione fondamentale di educazione, crescita, salute e arricchimento dell’individuo e dell’intera società civile. Sotto la direzione del CONI di Cuneo, 21 associazioni sportive organizzeranno nel nuovo Parco “Parri” (con entrata in via Bodina), tante attività sportive, giochi, percorsi ed esibizioni, con la speranza di rafforzare anche il messaggio che lo sport è fondamentale per la ripartenza del Paese.

Saranno presenti: l’Atletica Cuneo, l’asd Roata Chiusani, l’asd Dragonero e l’Atletica Mondovì, il basket della Promosport, l’asd Judo Kodokan, la Cuneoginnastica, la asd Team Cuneo, le cheerleaders della TCN, il Twirling Carrù, il Tennis Park e la Cuneese Tennis, la pallavolo femminile della Granda Volley e quella maschile della Cuneo Sport 2018, la Cuneo Scherma Accademy, la Granda Canoa Club e l’asd Cuneo Canoa, gli Arcieri di Robilante, lo Ski College di Limone, l’asd Cuneo ski 2000, Amico Sport e gli stand del Panathlon e del’Unione Veterani dello Sport.

Festa finale dei centri coni

Nello stesso contesto si svolgerà la Festa finale dei CENTRI CONI, prestigioso progetto nazionale del Coni, a cui hanno aderito quest’anno 16 società della provincia.

La delegata provinciale del Coni di Cuneo, Claudia Martin, spiega come questo progetto, dedicato ai bambini dai 5 ai 14 anni, sia molto stimolante e abbia obiettivi importanti, pur lavorando attraverso il gioco: da una parte, far fare attività multidisciplinare ai giovani per far scoprire e praticare più discipline sportive, ampliando così il bagaglio motorio e affinando i gesti tecnici specifici attraverso diverse proposte coordinative; dall’altra, coinvolgere più società sportive che, attraverso un’attività di progettazione e di interscambio tra tecnici, sviluppino il trasferimento dei «saperi» e delle «competenze» tra le diverse discipline sportive, guidando gli istruttori in un percorso stimolante e coinvolgente che arricchisca e dia spunti per migliorare sempre di più l’offerta sportiva fornita ai bambini all’interno delle proprie società sportive.

Quattro i Centri Coni formatisi in Provincia di Cuneo: CENTRO CONI 1 - di cui fanno parte ASD Granda Canoa Club, ASD Sci Club Ski College Limone, ASD Promosport Basket e Minibasket e ASD TCN Cheerleading; CENTRO CONI 2 - costituito da ASD Team Cuneo Ginnastica ritmica, ASD Cuneo Canoa e ASD Arcieri di Cuneo; CENTRO CONI 3 - formato da Basket 71Bra, Atletica Mondovì e Twirling Carrù; e infine il CENTRO CONI 4 - di cui hanno fatto parte gli istruttori dell’ASD Bra Multisport Synergy Team, unione di 6 società sportive di Bra (Asd Tennis Club Match Ball Bra, Asd Basket Monviso 1979- Asd New Twirling Bra - Asd Hockey Femminile Lorenzoni - Asd Hockey Club Bra - Asd Atletica Avis Bra).

Le società della Provincia, sotto la supervisione della delegata del Coni, hanno definito un percorso formativo che è stato inaugurato a febbraio e che è proseguito fino a maggio. I gruppi di bambini e ragazzi delle diverse società sportive hanno così avuto la possibilità di sperimentare le lezioni proposte dagli istruttori delle altre società, che a rotazione si sono alternati, proponendo nuovi giochi, lavori atletici o coordinativi diversi, tipici delle proprie discipline sportive, facendo divertire i bambini e fornendo ai colleghi allenatori spunti e nuove idee.

L'obiettivo

Le istruttrici del TCN Cheerleading, per esempio, hanno portato nella palestra dell’ASD Promosport Basket ed in quelle delle altre società la loro disciplina con l’obiettivo di trasmettere ai piccoli cestisti o canoisti il concetto di forza, di flessibilità e soprattutto di fiducia nel prossimo.

“Per lasciarsi cadere nel vuoto, da un’altezza di 2 o 3 metri, per poi essere prese da una o più compagne è necessario un estremo atto di fiducia nella squadra” racconta Cristiana Pasquale, istruttrice del TCN Cheerleading. Luca Di Meo, istruttore dell’ASD Promosport Basket - Minibasket, ha proposto ai piccoli atleti delle altre società, esercizi con la palla per potenziare la velocità, il controllo e l’attenzione e soprattutto la rapida presa di decisione in funzione della lettura della situazione circostante, abilità importantissima in tutte le discipline sportive.

Se nella giornata di domenica 20 Marzo vi è capitato di incrociare sulle piste della Riserva Bianca, i giovani sciatori dello Sci Club Ski College Limone Piemonte che, mentre sciavano si passavano una palla da rugby, avete partecipato indirettamente ad una lezione “alternativa” proposta dagli allenatori del Granda Canoa Club.

 “In canoa, si propone spesso ai bambini un gioco con la palla per sottrarli all’attenzione verso l’imbarcazione e far emergere abilità naturali. Abbiamo deciso di proporre lo stesso esercizio anche ai ragazzi dello sci ed il risultato è stato quello di affinare le loro capacità coordinative e di ricercare una maggiore naturalezza del movimento ed istintività” spiega Fulvio Fina, allenatore dell’a.s.d. Granda Canoa Club.

Ma le combinazioni multisportive sono state moltissime: istruttori e istruttrici delle varie società hanno sapientemente proposto lavori di propriocezione, di sviluppo dell’equilibrio, giochi con le corde, giochi di velocità e coordinazione, che hanno rappresentato per i piccoli atleti ed atlete belle e divertenti novità in quanto sempre presentati sotto forma di gioco e spesso in modalità diverse rispetto a quelle abituali.

Questi scambi sportivi stanno creando relazioni importanti tra le società, ma soprattutto tra gli istruttori che colgono l’occasione per confrontarsi, apprendere e crescere. I tecnici, infatti, condividono programmi di allenamento, apprendono metodi di insegnamento diversi e arricchiscono il loro bagaglio personale e professionale. Sono tutti concordi nel definire il progetto “una grande opportunità per vivere momenti sportivi di valore!”.

“Sabato 28 maggio al Parco Parri di Cuneo vedremo tutti i bambini con la maglietta bianca del CONI giocare insieme e divertirsi grazie ai giochi proposti dagli istruttori delle Società dei Centri Coni” commenta Claudia Martin, supervisore del progetto e aggiunge: “Spero davvero che questo progetto sia condiviso l’anno prossimo da ancora più società, perché lo sport va incentivato e valorizzato fin dalla base e se le società sportive collaborassero tutte insieme il movimento intero ne trarrebbe giovamento. Il mio sogno è di creare un’unica polisportiva cuneese per l’attività giovanile, perché insieme si è più forti e sicuramente si possono raggiungere obiettivi ambiziosi sia numericamente che nella qualità delle proposte sportive ai bambini”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter