Attualità
Per favorire le coincidenze

Dal 22 gennaio cambiano gli orari dei treni Limone-Tenda

Confermata la gratuità per tutte le corse tutti i giorni della settimana.

Dal 22 gennaio cambiano gli orari dei treni Limone-Tenda
Attualità Montagna e valli, 20 Gennaio 2022 ore 12:35

Sono confermate tutte le 12 corse ferroviarie quotidiane tra Limone e Tenda attivate lo scorso dicembre e da sabato 22 gennaio 2022 saranno ben nove le corse che varieranno l’orario per permettere la coincidenza con i treni francesi provenienti o diretti a Nizza.

Dal 22 gennaio cambiano gli orari dei treni Limone-Tenda

Operativamente, restano invariati il primo treno del mattino numero 22965 con partenza da Limone alle 7:00 e arrivo a Tende alle 7:30 e i due di metà mattina numero 22969 con partenza da Limone alle 10:38 e arrivo a Tende alle 11:08 e numero 22970 con partenza da Tende alle 11:20 e arrivo a Limone alle 11:50. Tutte le altre corse vengono sensibilmente anticipate o ritardate secondo la tabella di seguito riportata.

"Abbiamo voluto rendere il servizio ferroviario maggiormente fruibile – conferma l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Marco Gabusi – modificando l’orario inizialmente programmato, in modo da consentire a un bacino di utenza più ampio di raggiungere in treno quei territori che sono ancora privi di una strada a seguito dell’alluvione Alex del 2020. Le prime settimane di servizio confermano che il treno è apprezzato sia dai turisti, che raggiungono le rinomate stazioni sciistiche e le bellissime vallate, sia dai lavoratori, che non hanno ancora la possibilità di muoversi con un mezzo di trasporto diverso. Con queste modifiche di orario il servizio sarà ancora più comodo e ci auguriamo che possa aiutare a mitigare i disagi che le comunità locali stanno ancora patendo".

Confermata anche la gratuità di tutti i treni in tutti i giorni della settimana:

"È un impegno che la Regione Piemonte ha preso – sottolinea l’assessore Gabusi – per aiutare in modo concreto le popolazioni locali che hanno subito le devastazioni di Alex e, nel contempo, per favorire la mobilità di turisti sia italiani sia francesi".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter