Attualità
AMBIENTE

Cuneo, presentati gli interventi di riqualificazione delle aree davanti alle scuole

Il progetto nell’area antistante la Scuola Secondaria di I grado "Istituto Comprensivo di Borgo San Giuseppe” prevede la creazione di una “piazza traversante”.

Cuneo, presentati gli interventi di riqualificazione delle aree davanti alle scuole
Attualità Cuneo città, 13 Ottobre 2022 ore 16:58

Il 12 e 13 ottobre il Comune di Cuneo ha presentato, durante un press tour e due momenti di animazione con i bambini delle scuole, gli interventi “Mobilità dolce e scuole al centro” da realizzare nella frazione di Borgo San Giuseppe e nei quartieri Gramsci e Donatello.

Il programma PINQuA

Nell’ambito del Programma PINQuA, il Comune di Cuneo realizzerà alcuni importanti interventi di riqualificazione degli spazi davanti alle scuole e interventi di promozione della mobilità sostenibile nella frazione di Borgo San Giuseppe e nei quartieri Gramsci e Donatello.

Gli interventi si inseriscono nella strategia “Cuneo 2030 per lo sviluppo sostenibile”, nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile - PUMS e nel progetto “Scuole al Centro” e prevedono la realizzazione di strade scolastichecollegamenti ciclabilipedonalizzazioni e moderazione del traffico.

Gli interventi sono stati presentati nel dettaglio con un tour in bicicletta rivolto agli organi di stampa mercoledì 12 ottobre, percorrendo i nuovi percorsi ciclabili cittadini ed è stato accompagnato dall’Assessore alla Mobilità Luca Pellegrino e dall’Assessora ai Servizi Scolastici Paola Olivero e dai tecnici e dai consulenti che hanno pianificato e progettato gli interventi di riqualificazione. Ausilio alla visualizzazione delle future strade scolastiche e degli interventi di moderazione del traffico è stato l’utilizzo di immagini a 360° e rendering.

Il press tour ha anticipato due iniziative di partecipazione e sperimentazione dei nuovi spazi pubblici che hanno coinvolto oltre 200 bambini e bambine dell’Istituto Comprensivo di Borgo San Giuseppe e dell’Istituto Comprensivo Cuneo Via Sobrero.

Totem informativi

Le aree sono state allestite con arredi urbani, tavoli, giochi e totem informativi sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 e immagini dei progetti per mostrare come diventeranno le strade e come potranno beneficiarne. Bambini e bambine sono stati inoltre coinvolti in attività di animazione grazie alla collaborazione con la Cooperativa Momo.

“Intervenire sullo spazio pubblico davanti alla scuola significa offrire ai ragazzi nuove opportunità di gioco, di socialità, di creatività, ma anche di autonomia e di senso di appartenenza, trasformando la strada in un “luogo vissuto” e di crescita, tra quello che è lo spazio strutturato di apprendimento e la città”, commenta l’Assessora ai Servizi Scolastici Paola Olivero.

“Moderando il traffico e la velocità si riducono i rischi di collisioni e di danni gravi in caso di incidenti; inoltre lo spazio davanti alle scuole è ora fortemente inutilizzato e non gestito, con assenza di aree di sosta e di ombra, a danno della salute e del benessere dei più piccoli. Gli interventi previsti sono infatti volti a promuovere una mobilità attiva e sostenibile attraverso nuove piste ciclabili e percorsi pedonali e ad aumentare la sicurezza degli abitanti e degli studenti negli spazi pubblici che frequentano regolarmente”, commenta l’Assessore alla Mobilità Luca Pellegrino. commenta l’Assessore alla Mobilità Luca Pellegrino.

Il coinvolgimento delle scuole

Quasi 700 bambini e bambini - delle scuole primarie e secondarie dei quartieri coinvolti - sono stati coinvolti nelle prime fasi della pianificazione rispondendo ad un questionario a loro dedicato, in cui sono state chieste le abitudini di mobilità casa-scuola, i desiderata e la percezione dello spazio pubblico. I dati hanno confermato ai progettisti lo stato attuale e il potenziale degli interventi per il benessere e la salute dei più piccoli.

I dati aggregati delle scuole coinvolte mostrano come il 70% dei ragazzi raggiunga la scuola accompagnato da un adulto, il 40% raggiunge la scuola in auto, con una percentuale che arriva fino al 70% di chi raggiunge la scuola elementare di Borgo San Giuseppe, solo il 40% va a piedi, in percentuali molto basse usano la bici e il mezzo pubblico, ma di quest’ultimi la maggior parte sono in frazione Borgo San Giuseppe, in cui il 50% dei ragazzi delle medie raggiunge la scuola con un mezzo pubblico, arrivando molti da frazioni limitrofe.

Ai bambini è stato chiesto come vorrebbero raggiungere la scuola e 2/3 di loro vorrebbe farlo in bici, a piedi o con i mezzi pubblici. Quasi nessuno vorrebbe continuare a utilizzare l’auto. Inoltre, oltre l’80% vorrebbe modificare lo spazio davanti a scuola, dato che si abbina al fatto che ad oggi quasi nessuno dichiara di giocare mentre aspetta di entrare o è appena uscito da scuola.

Frazione Borgo San Giuseppe

Gli interventi di riqualificazione dello spazio pubblico davanti alla Scuola Primaria Don F. Miraglio e alla Scuola Secondaria di I grado "Istituto Comprensivo di Borgo San Giuseppe” sono volti a:

  • migliorare le condizioni di sicurezza e salubrità dello spazio evitando la sosta in doppia fila durante l’ingresso e l’uscita da scuola e migliorando gli attraversamenti;
  • ridurre il rischio di incidenti (e la loro gravità) riducendo la velocità dei veicoli in transito sulle strade, grazie ad opere di moderazione del traffico e riordinando gli spazi di fermata del TPL e del trasporto scolastico;
  • aumentare la qualità dello spazio pubblico tramite arredo urbano dedicato ai bambini e ragazzi e l’inserimento di verde urbano che contribuisca all’ombreggiamento e alla permeabilità dei suoli;
  • promuovere la mobilità attiva, in particolare quella ciclistica, mettendo a disposizione degli studenti e degli insegnanti percorsi ciclabili e un “parcheggio biciclette” sicuro e coperto

Il progetto nell’area specifica della Scuola Primaria Don F. Miraglio prevede:

  • allargamento dei marciapiedi e degli spazi antistanti la scuola
  • riorganizzazione della sosta veicolare su strada per liberare spazio da dedicare all’inserimento di arredi colorati adatti ai bambini e di rastrelliere per la sosta ciclabile sui lati Est e Ovest di Via San Cristoforo, in corrispondenza dell’ingresso della scuola
  • utilizzo di verniciature a terra per far risaltare gli spazi dedicati all’ingresso a scuola e alla permanenza sicura dei bambini, migliorando l’estetica del luogo
  • per ridurre il traffico di attraversamento, ricavare spazio pedonale, diminuire le velocità delle auto e aumentare la sicurezza si modificherà la viabilità di Via Giubergia, creando un senso unico in direzione Est. Contestualmente, si creerà un nuovo marciapiede sul lato Nord di Via Giubergia per migliorare le condizioni di sicurezza delle persone nell’area, in particolare da/verso Via della Vecchia Ferrovia e, quindi, da/verso la parte Est di Borgo San Giuseppe.

Il progetto nell’area antistante la Scuola Secondaria di I grado "Istituto Comprensivo di Borgo San Giuseppe” prevede:

  • la creazione di una “piazza traversante” in corrispondenza dell’intera area antistante la scuola e dell’intersezione fra Via Rocca de Baldi e Via Borney
  • la riorganizzazione della sosta veicolare su strada per liberare spazio da dedicare all’inserimento di arredi urbani, elementi ricreativi per ragazze e ragazzi, e di infrastrutture per la sosta ciclabile (ad es. archetti in acciaio) sui lati Est e Ovest di Via Rocca de Baldi, in corrispondenza dell’ingresso della scuola
  • allargamento dei marciapiedi e degli spazi antistanti la scuola
  • aggiunta di verde urbano (alberi e piante) sia come elemento di moderazione del traffico che per il miglioramento della qualità estetica e di fruizione dello spazio, particolarmente importante per ridurre l’effetto “isola di calore” dell’asfalto e offrire spazi ombreggiati per i ragazzi in entrata e uscita da scuola
  • l’utilizzo di verniciature a terra per far risaltare gli spazi dedicati alla permanenza sicura di ragazze e ragazzi e per migliorare l’estetica del luogo
  • il posizionamento di una copertura in corrispondenza dell’ingresso scolastico, che potrà avere diversi scopi
  • riorganizzazione della sosta degli scuolabus, con realizzazione di uno stallo dedicato nel lato Nord-Est di Via Rocca de Baldi per liberare lo spazio immediatamente adiacente all’ingresso della scuola e poterlo dedicare alla permanenza di ragazze e ragazzi.

Miglioramento della ciclabilità

Altri interventi sono inoltre volti a migliorare le condizioni della ciclabilità, della camminabilità e della viabilità nel quartiere Borgo San Giuseppe, sia con interventi specifici di infrastrutturazione ciclabile che tramite la diffusione di interventi di moderazione del traffico e creazione di Zone 30 nel quartiere.

Tra questi, la creazione di un percorso sicuro, protetto e di qualità tra la frazione e l’altipiano di Cuneo che permetta anche il collegamento con le scuole frazionali.

Quartieri Gramsci e Donatello

L'importante riqualificazione dello spazio pubblico antistante la Scuola dell’infanzia Lucia Viano

Gli interventi di riqualificazione nel quartiere Donatello sono volti a valorizzare le potenzialità dell’area antistante la Scuola dell’infanzia Lucia Viano, visto il basso livello di traffico presente, essendo un’area quasi esclusivamente residenziale, che per la vicinanza ad alcune aree verdi e all’ampia area in corrispondenza della fermata del TPL in Via Bernini.

L’intervento di riqualificazione per pedonalizzare l’ingresso potrà creare uno spazio sicuro per il ritrovo e il gioco dei bambini e incentivare forme di mobilità sostenibile e attiva per i tragitti casa-scuola.

L’intervento prevede:

  • pedonalizzazione ed estensione dell’area verde oggi esistente lato piazzale Via Bernini, fino alla Via Donatello, con lo scopo di creare una zona verde e protetta di gioco e incontro, sul fronte scuola. Riqualificazione del percorso pedonale sterrato oggi esistente tra le Vie Bernini e Bellisario
  • la creazione all’interno dello spazio pedonalizzato di un’area ludica, archetti per la sosta ciclabile, ma anche di elementi ricreativi a servizio dell’intero quartiere
  • l’utilizzo di verniciature a terra per far risaltare gli spazi dedicati al gioco e alla permanenza sicura di bambine e bambini e per migliorare l’estetica del luogo
  • la modifica del percorso della linea dell’autobus numero 6 e 6B, che da Via Madonna del Colletto svolgerebbe in Via Donatello e di qui poi in Via Rostagni.

Anche nei quartieri Donatello e Gramsci sono previsti interventi per migliorare le condizioni della ciclabilità, della camminabilità e della viabilità, sia con interventi specifici di infrastrutturazione ciclabile che tramite la diffusione di interventi di moderazione del traffico e creazione di Zone 30 nel quartiere.

Il costo totale degli interventi è di 1.237.140 euro e la loro realizzazione è prevista a partire dall’estate 2023.

Seguici sui nostri canali