Attualità
I dati

Covid nelle acque reflue piemontesi: nessuna predominanza di varianti specifiche

Fase di transizione.

Covid nelle acque reflue piemontesi: nessuna predominanza di varianti specifiche
Attualità 02 Luglio 2022 ore 06:47

Varianti nelle acque reflue piemontesi: fase di transizione in atto.

Covid nelle fognature

Dai dati diffusi da Arpa, gli esiti delle analisi di sequenziamento delle acque reflue su campioni prelevati il 20 giugno nei depuratori di Castiglione Torinese, Cuneo, Alessandria e Novara, come la scorsa, non evidenziano la dominanza di specifiche varianti, situazione che probabilmente è determinata da una fase di transizione in atto.

Si conferma stabile il quadro delle sottovarianti di Omicron 4 e 5 per le quali si rileva la presenza di alcune mutazioni specifiche con un aumento di frequenza rispetto alla scorsa settimana in tutti i depuratori. Non si rilevano mutazioni specifiche appartenenti alla sottovariante di Omicron 3. Nelle prossime settimane verrà monitorato l’evolversi della situazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter