Attualità
Statistiche

Covid nel Cuneese: in provincia 202 contagi in più in una settimana

Dalla Regione definiscono la situazione sotto controllo e invitano a considerare il trend comunque positivo rispetto alla media nazionale

Covid nel Cuneese: in provincia 202 contagi in più in una settimana
Attualità 24 Settembre 2022 ore 07:00

Covid nel Cuneese: i dati del Piemonte restano positivi rispetto alla media nazionale, ma i contagi risalgono. In provincia di Cuneo nel giro di una settimana sono stati registrati 202 contagi in più.

La situazione piemontese è migliore rispetto al resto d'Italia

La Regione ha pubblicato nei giorni scorsi il suo report sui contagi da Covid contenente i dati della settimana scorsa e parla di una situazione ampiamente sotto controllo, soprattutto per quanto riguarda i numeri delle persone ospedalizzate. "Il valore del Piemonte - scrivono da Palazzo Lascaris - con un’incidenza di 209.8 casi ogni 100.000 abitanti (diagnosi settimana 12-18 settembre) a fronte del valore nazionale di 193.8 si conferma tra i più bassi della media in Italia. L’occupazione dei posti letto ordinari alla data del 19 settembre si attesta al 3,6%(il valore nazionale è 5,5 %) e quella delle terapie intensive all’1,1% (il valore nazionale è 1,5%), mentre la positività dei tamponi è al 7,3%".

La variante dominante resta Omicron 5

"Dai dati diffusi da Arpa - continua la Regione - gli esiti delle analisi di sequenziamento delle acque reflue su campioni prelevati il 12 settembre nei depuratori di Cuneo, Alessandria, Castiglione Torinese e Novara evidenziano la dominanza di Omicron 5. Confermata la presenza di mutazioni appartenenti alla sottovariante BA.5.2 in tutti i depuratori, seppur con frequenze differenti. Per quanto riguarda le mutazioni di Omicron BA.4 e delle sue sottovarianti, le analisi Arpa ne rilevano la presenza in tutti i depuratori. Si sono osservate mutazioni specifiche e univoche a bassa frequenza della sottovariante di Omicron BA.2.78 nelle acque del depuratore di Novara e una mutazione univoca e specifica a bassa frequenza appartenente alla sottovariante BA.2.12.1.2 (BG.2) nelle acque del depuratore di Castiglione Torinese".

Nel Cuneese più 202 contagi

Aumenta il numero dei contagi, ma per Palazzo Lascaris non c'è alcun motivo di preoccupazione, anche considerando la media nazionale. I casi medi giornalieri di contagio sono stati 1.281 nella settimana analizzata. Suddivisi per province: Alessandria 123, Asti 70, Biella 68, Cuneo 188, Novara 95, Vercelli 52, VCO 62, Torino città 196, Torino area metropolitana 397. In totale, su base regionale, i casi della settimana in esamesono stati 8.966 (+1478). Questa la suddivisione per province: Alessandria 858 (+59), Asti 493 (+117), Biella 477 (+202), Cuneo 1.319 (+202), Novara 668 (+75), Vercelli 363 (+103), VCO 432 (+146), Torino città 1.370 (+131), Torino area metropolitana 2.780 (+408)".

I nuovi casi per fascia di età

Nella settimana dal 12 al 18 settembre l’incidenza regionale (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di Covid per 100.000 abitanti) è stata 209.8 in aumento (+19,7%) rispetto ai 175.2 della settimana precedente.

Nella fascia di età 19-24 anni l’incidenza è 104 (+0,8%).

Nella fascia 25-44 anni è 207.2 (+12,8%).

Tra i 45 ed i 59 anni si attesta a 231 (+ 14,5%).

Nella fascia 60-69 anni è 257.2 (+19,1%).

Tra i 70-79 anni è 254.9 (+13,6%).

Nella fascia over80 l’incidenza risulta 186.7 (+ 22,1%).

Per quanto riguarda la popolazione in età scolastica invece nella fascia di età 0-2 anni l’incidenza è 164.3 (+27,8%), nella fascia 3-5 anni si registra un’incidenza di 153.5 (+107,2%), nella fascia tra i 6 ed 10 anni l'incidenza è 182.8 (+80,8%), nella fascia 11-13 anni l'incidenza è 193.1 (+95,6%), nella fascia tra i 14 ed i 18 anni l’incidenza è 118.4 (+67,5%).

Seguici sui nostri canali