Attualità
CUNEO E PROVINCIA

Bra premiata come “Città Rifiuti free”

Anche quest’anno si colloca al primo posto tra i Comuni del Piemonte con oltre 10 mila abitanti per la raccolta differenziata

Bra premiata come “Città Rifiuti free”
Attualità Bra e Roero, 19 Dicembre 2022 ore 16:51

Nell’ambito dell’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, venerdì 16 dicembre 2022 Legambiente ha premiato i comuni piemontesi “Rifiuti free”, ovvero con una raccolta differenziata superiore al 65% ed una produzione di rifiuti inferiore ai 75 kg annui per abitante.

Il riconoscimento

Anche quest’anno la città di Bra ha conseguito questo importante riconoscimento, confermandosi al vertice tra i comuni della Regione con più di 10 mila abitanti, raggiungendo una percentuale di raccolta differenziata pari all’89,32% e una produzione di secco residuo di poco superiore ai 72 chilogrammi annui pro capite. Si tratta di dati che hanno un valore ancor più marcato se si tiene conto di come la pandemia ha inciso sulla gestione dei rifiuti, diminuendo in tutto il Paese la percentuale di raccolta differenziata e aumentando la produzione pro capite di rifiuto da avviare a smaltimento.

“Siamo molto soddisfatti sia dell’incremento generale del numero di comuni Rifiuti free, saliti a 125, sia soprattutto dell’ottimo risultato ottenuto da Bra, che si mantiene al primo posto tra le città del Piemonte”, commentano il sindaco Gianni Fogliato e l’assessore alla gestione dei rifiuti Daniele Demaria. “Il merito è ovviamente dei cittadini braidesi, che da anni dimostrano grande sensibilità e attenzione all’ambiente. Proprio a loro chiediamo un ulteriore sforzo nell’ottica di un miglioramento della raccolta differenziata e soprattutto di una diminuzione del quantitativo di rifiuti prodotti”.

Su questo fronte, da mesi il Comune, il consorzio Coabser, la partecipata STR – Società trattamento rifiuti e la cooperativa Erica stanno lavorando ad un piano per la riduzione dei rifiuti, con interventi specifici per le diverse tipologie merceologiche raccolte. Infatti, pur essendo molto lontani dal limite dei 159 kg annui pro capite imposto dalla Regione, l’obbiettivo da perseguire per il futuro è quello di ridurre ulteriormente la quantità dei rifiuti conferiti e nello stesso tempo di migliorare la qualità in modo da renderne più agevole il recupero.

Tutti i dati ed i Comuni premiati sono reperibili sul dossier “Comuni ricicloni 2022”, scaricabile sul sito di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta.

Seguici sui nostri canali