Attualità
CUNEO E PROVINCIA

Bra, iniziative in onore della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

Si parte con la tradizionale deposizione delle corone d’alloro ai cippi cittadini, in programma a partire dalle 8 del mattino.

Bra, iniziative in onore della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate
Attualità Bra e Roero, 28 Ottobre 2022 ore 10:27

In occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, la Città di Bra ricorda i suoi caduti e quelli di tutte le guerre con una commemorazione in programma domenica 6 novembre 2022.

La deposizione delle corone d'alloro

Si parte con la tradizionale deposizione delle corone d’alloro ai cippi cittadini, in programma a partire dalle 8 del mattino. Alle 10 cerimonia in piazza Roma, presso il monumento ai Caduti, con l’intervento delle Autorità alla presenza delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Nell’ambito della celebrazione, verrà commemorato anche il 140° anniversario del II Reggimento Alpini, attualmente comandato dal Colonnello Massimiliano Fassero e fondato a Bra il 1 novembre 1882, Comune di cui è cittadino onorario dal 2017 per il valore ed il servizio reso alla comunità.

140 anni ricchi di storia che hanno visto le penne nere del DOI partecipare ai due conflitti mondiali, con un considerevole tributo di sangue pagato sul fronte russo, alle principali situazioni emergenziali e dai primi anni novanta alle principali missioni di pace all’estero e alle operazioni in supporto al territorio, quali “Vespri Siciliani”, “Domino”, “Riace” e “Strade Sicure”, al fianco delle Forze dell’Ordine. Nell’ultimo biennio considerevoli numerici di personale sono stati impiegati in ambito ONU e NATO, rispettivamente nelle missioni in Libano, in Gibuti e in Lettonia.

Quest’ultimo recente impegno, durato sei mesi e terminato nel mese di giugno, ha visto impiegati più di 200 alpini con il compito di rafforzare, insieme agli eserciti di altre nove nazioni, la presenza della NATO sul fianco est dello spazio euro-atlantico. Con tale opera, fornita, nell’ambito dell’Enanched Forward Presence (e FP Lettonia), nome della missione, le Truppe Alpine hanno contribuito a rafforzare la presenza sul fianco est dell’Alleanza, azione che rappresenta un chiaro esempio della determinazione nell’assolvere la missione primaria di sicurezza collettiva dell’integrità territoriale euro-atlantica contro ogni possibile aggressione e minaccia, nonché di riaffermazione della coesione e della solidarietà tra i Paesi membri. Nella veste di strumento imprescindibile del Sistema Paese ha attivato e gestito un Punto Vaccinazione Difesa, ubicato presso la propria sede, nel quale sono stati somministrati più di 50.000 vaccini.

La ricorrenza

La ricorrenza avviene in un anno importante per la Brigata Alpina Taurinense e le Truppe Alpine, fondate rispettivamente 70 e 150 anni fa. Ai festeggiamenti di questi ultimi, suggellati in una solenne cerimonia a Napoli lo scorso 15 ottobre, ha partecipato, insieme a tutte le altre dei Reggimenti alpini, anche la gloriosa Bandiera di Guerra del 2° Reggimento Alpini decorata con una Croce di Cavaliere dell’Ordine Militare d’Italia, una Medaglia d’Oro, quattro d’Argento e una di Bronzo al Valor Militare, una Medaglia d’Argento di Benemerenza e una Medaglia di Bronzo al Valor Civile.

Interverranno la Banda civica musicale “Giuseppe Verdi” e il coro del gruppo A.n.a. di Bra. Alle 11.15, nella chiesa parrocchiale di Sant’Andrea, in piazza Caduti per la Libertà, verrà celebrata la Santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre.

Seguici sui nostri canali