Attualità
CUNEO E PROVINCIA

A Sommariva del Bosco c'è per il passaggio dell'elettrodotto

Marco Pedussia, sindaco di Sommariva del Bosco: "Fare ginnastica con gli elettrodotti sopra la testa non mi sembra molto corretto"

A Sommariva del Bosco c'è per il passaggio dell'elettrodotto
Attualità Bra e Roero, 19 Gennaio 2023 ore 10:44

Sulle colline del Roero, c'è preoccupazione per il passaggio dell'elettrodotto formato da ben pali di 16 metri. Un problema che ha unito a Sommariva del Bosco, comune del Cuneese, associazioni ambientali e Comune, tutto il Consiglio comunale, per evitare che possa essere perso un patrimonio naturalistico molto importante.

"Il suo passaggio comprometterebbe un bosco naturale dopodiché salirebbe per scendere su San Marcellino, rovinando l'ambiente bellissimo" fa sapere alla TGR Marcello Dattrino, ass. Ambiente 21

"Ci sono in questa zona sei tipi di pipistrello uniche in Europa che hanno dato luogo ad una zona definita Sic per tutelare questa stranezza che è significativa. E' un indicatore di una zona particolarmente ricca di biodiversità" sottolinea Giacomo Olivero, naturalista

Una protesta che non dice no alle fonti rinnovabili e ai collegamenti con i vari parchi fotovoltaci ma al tracciato per il trasporto dell'energia, in quanto un progetto alternativo a quello attuale è possibile. Così il nuovo progetto ha portato alla sospensione dell'autorizzazione della sua realizzione.

"Il prossimo passo è la riunione che dovrà esserci entro questo mese con i due gestori per cambiare questo percorso" - ribadisce Marcello Dattrino, ass. Ambiente 21

"Passa proprio qui sopra. Noi come Amministrazione comunale stiamo investendo dei capitali per fare un percorso ecosostenibile del Roero e questo parco ha anche un percorso natura al suo interno. Fare ginnastica con gli elettrodotti sopra la testa non mi sembra molto corretto" rimarca alla TGR Marco Pedussia, sindaco di Sommariva del Bosco

"Abbiamo trovato un'unità d'intenti con l'amministrazione. Speriamo e auspichiamo la realizzazione di una soluzione ad un minor impatto ambientale perchè riteniamo che la salvaguardia del territorio sia un prerequisito per chi vive, lavora e vuole investire denaro in questo territorio" - sottolinea Maurizio Piumatti, gruppo consigliare Sdb+

 

 

 

Seguici sui nostri canali