Attualità
CUNEO E PROVINCIA

77° anniversario della Liberazione: a Cuneo torna dopo due anni la tradizionale fiaccolata

Il 26 mattina l’ANPI Cuneo incontrerà gli studenti di alcune scuole superiori del cuneese per un incontro su “La Resistenza di ieri e di oggi, testimonianza di un partigiano”.

77° anniversario della Liberazione: a Cuneo torna dopo due anni la tradizionale fiaccolata
Attualità Cuneo città, 19 Aprile 2022 ore 10:21

Dal 21 al 26 aprile 2022 in diversi luoghi della città di Cuneo arriva la seconda edizione del progetto RESISTENZE #ColtivaLaTuaResistenza: incontri, spettacoli di teatro, testimonianze, musica live e guerrilla communication, per festeggiare la Liberazione e approfondire il ricordo della lotta partigiana nata nelle nostre valli.

Fiaccolata della Libertà

Inoltre, dopo 2 anni di assenza, ritorna il tradizionale appuntamento del 24 aprile sera, con la Fiaccolata della Libertà e il concerto gratuito in Piazza Virginio dei Veeblefetzer, band romana che farà cantare e ballare un pubblico intergenerazionale.

Domenica 24 aprile torna la Fiaccolata della Libertà. L’appuntamento è alle 20.30 al Parco della Resistenza con il saluto del Sindaco e l’orazione della scrittrice e ricercatrice Chiara Colombini, da sempre impegnata nei temi legati alla Resistenza, che collabora con Rai Storia e Rai Tre e che da un’anno ha pubblicato il suo ultimo libro: “Anche i partigiani però…” edito Laterza.

A seguire, la Fiaccolata accompagnata dalla Banda Musicale “Duccio Galimberti” che percorrerà il Viale degli Angeli, Rondò Garibaldi, Piazza Galimberti (con lo spegnimento delle fiaccole davanti al museo Casa Galimberti), Via Roma e per finire Piazza Virginio.

Il live rollercoaster

Nella piazza del centro storico, ad accogliere la fiaccolata, alcuni giovani leggeranno estratti di testimonianze partigiane selezionate all’interno degli archivi della Fondazione Nuto Revelli e dell’Istituto Storico della Resistenza e per concludere la serata il concerto live della band romana Veeblefetzer. Il loro live è un rollercoaster che spazia tra gitanie e tropicalismi, passando per psichedelie dub e hip hop.

Un concetto che come nelle migliori tradizioni sudamericane e balcaniche, canta e balla contemporaneamente gioie e tristezze della vita. Attivi dal 2012, hanno pubblicato 2 album e macinato chilometri e live per tutta Europa, condiviso il palco con i Gogol Bordello, collaborato con Roy Paci e Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti e sono stati ospiti di Fiorello per Edicola Fiore e di Caterpillar su Radio2. Il loro ultimo album “More”, pubblicato nel 2019, contiene alcuni brani della colonna sonora de “La profezia dell’Armadillo”, il film tratto dal best seller di Zerocalcare.

Guerrilla communication

Come lo scorso anno verrà proposto alla cittadinanza una forma di guerrilla communication attraverso i manifesti-affissioni. In collaborazione con l’artista cuneese Federico Manzone del Collettivo Franco di Bologna, dal 15 aprile saranno infatti affissi per Cuneo dei manifesti con contenuti artistici d’impatto. Il percorso , iniziato in occasione di Resistenze 2021 grazie all’impegno dei ragazzi del progetto di P.E.E.R. (Praticare Eguaglianze Esercitare Resistenze), si pone come obiettivo quello di catturare l’attenzione  soprattutto della popolazione più giovane, sensibilizzandola, incuriosendola e rendendola partecipe rispetto alla Resistenza e ai suoi temi.

Gli altri eventi

Tanti gli appuntamenti collaterali, di approfondimento e di aggregazione, per la Festa della Liberazione che vedranno tutti i tipi di pubblico coinvolti, anche gli studenti delle scuole di Cuneo e i giovani della città. Il 21 aprile, all’interno del programma “Resistenze di oggi” organizzato dall’Ass. Partigiana I. Vian – centro culturale “Don Aldo benevelli”, l’incontro con l’ex magistrato Giuliano Turone: “Stragi e depistaggi dal delitto di Aldo Moro alla strage di Bologna”, aperto agli studenti delle scuole superiori. Il 22 aprile sarà in scena al Teatro Toselli lo spettacolo di Elisa Dani organizzato dalla compagnia teatrale del Melarancio: “Adriana Filippi, reporter di guerra” per gli studenti delle scuole medie. Lunedì 25 l’evento istituzionale con la commemorazione del 77° Anniversario della Liberazione, partenza alle 9.15 presso i Giardini Fresia di Cuneo.

Alle ore 21.00, sempre al Teatro Toselli, lo spettacolo organizzato dall’Accademia di Teatro Giovanni Toselli: “Heimat” strage degli Ebrei “stranieri” deportati dal campo di Borgo S. Dalmazzo, con la regia di Chiara Giordanengo.  Il 26 mattina l’ANPI Cuneo incontrerà gli studenti di alcune scuole superiori del cuneese per un incontro su “La Resistenza di ieri e di oggi, testimonianza di un partigiano”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter