Menu
Cerca
Le tappe

Vaccini Covid Piemonte tutte le date per le prenotazioni fino ai 16enni

Procede spedita la campagna regionale: finora somministrato l'88% delle dosi arrivate.

Vaccini Covid Piemonte tutte le date per le prenotazioni fino ai 16enni
Glocal news 11 Maggio 2021 ore 10:48

Sono diverse le novità attive da lunedì 10 maggio 2021 sul portale ilpiemontetivaccina.it che consente di aderire alla campagna vaccinale contro il Covid-19.

Campagna vaccinale Piemonte

Novità che sono state illustrate nel corso di una videoconferenza stampa dagli assessori regionali alla Sanità, Luigi Genesio Icardi e all’Innovazione Matteo Marnati insieme al commissario generale dell’Unità di Crisi Vincenzo Coccolo e al commissario dell’Area giuridico-amministrativa Antonio Rinaudo.

Innanzitutto, da ieri, la piattaforma realizzata dal CSI-Piemonte consente a chi ha effettuato la registrazione di accedere al proprio “percorso vaccinale”, contenente tutte le informazioni sulla preadesione, gli appuntamenti già calendarizzati e i vaccini eventualmente già ricevuti.

Il nuovo sistema indica anche una fascia temporale di dieci giorni nella quale si verrà presumibilmente chiamati per la vaccinazione e, laddove non ancora possibile, segnala il termine massimo della data entro la quale si sarà vaccinati.

È inoltre possibile scaricare e stampare anche il proprio “memorandum vaccinale”, contenente tutte le informazioni presenti nel percorso personale.

Il certificato vaccinale

Dal 17 maggio inoltre, come già possibile su SalutePiemonte, anche sul portale IlPiemontetivaccina si potrà scaricare il proprio “certificato vaccinale”, vero e proprio documento sanitario ufficiale indicante le dosi e il tipo di vaccino ricevuto.

Il calendario delle adesioni

Per quanto riguarda invece il calendario delle prossime preadesioni, da oggi 11 maggio 2021 partiranno le adesioni della fascia 50-54 anni (la fascia 55-59 anni può già aderire dal 4 maggio), il 25 maggio partirà quella per la fascia 45-49 anni, il 1° giugno la fascia 40-44 anni, l’8 giugno la fascia 30-39 anni e dal 15 giugno la fascia 16-29 anni.

“Il Governo ha comunicato che a giugno l’Italia riceverà complessivamente 25 milioni di dosi, che per il Piemonte significa oltre 2 milioni – ha reso noto Icardi -. Se sarà così, per l’inizio dell’autunno avremo una significativa percentuale di popolazione vaccinata. Attualmente abbiamo una capacità vaccinale di oltre 40 mila somministrazioni al giorno, ma con i vaccini disponibili possiamo farne in media circa 30-35 mila. Se le dosi arriveranno però siamo in grado raddoppiare già da fine maggio: abbiamo più di 1000 farmacie pronte, 50 nuovi centri pronti a partire e 857 imprese che si sono candidate come punti vaccinali. Non possiamo farli partire però se non abbiamo i vaccini”.

7 foto Sfoglia la gallery

I vaccini

Quanto alla tipologia di vaccini somministrabili, per AstraZeneca, non avendo al momento notizie sulle prossime consegne, la distribuzione dell’attuale giacenza è contingentata, destinando una quota alle prime dosi, in particolare per i medici di famiglia, e la parte maggiore alle seconde dosi, dovendo garantire entro fine giugno 227 mila richiami.

Ai medici di base saranno destinate principalmente anche le dosi di Johnson&Johnson, mentre è allo studio la fattibilità tecnico-logistica di una somministrazione in ambulatorio da parte dei medici di medicina generale anche dei vaccini Pfizer e Moderna.

Mezzi pubblici gratuiti nel giorno della vaccinazione

Nel giorno della vaccinazione, inoltre, l’uso dei mezzi pubblici per raggiungere il centro vaccinale (e ritorno) sarà gratuito in tutto il Piemonte: in autobus, treno o tram basta non serve acquistare il biglietto ma basta esibire il messaggio di convocazione, mentre nel caso della metro è possibile chiedere il rimborso del biglietto presso il Centro servizi al cliente Gtt di Porta Nuova.

Le vaccinazioni

Nel frattempo sono 27.619 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.), mentre a 12.869 è stata somministrata la seconda dose. Tra i vaccinati 11.281 sono le persone estremamente vulnerabili, 6.835 i sessantenni, 3.155 i settantenni e 1.636 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 1.847.538 dosi (di cui 592.016 come seconde), corrispondenti all’89,2% di 2.071.940 finora disponibili per il Piemonte.