Glocal news
tragedia a venezia

Schiacciato nel cassonetto Caritas: pareva un clochard, invece era un papà 30enne scomparso da casa

Stava tentando di estrarre qualche abito dal cassonetto per la raccolta degli indumenti.

Schiacciato nel cassonetto Caritas: pareva un clochard, invece era un papà 30enne scomparso da casa
Glocal news 19 Maggio 2022 ore 08:42

Una incredibile tragedia, figlia della disperazione. Un uomo di trent'anni è stato trovato privo di vita a Mestre (Venezia) schiacciato nel cassonetto per la raccolta degli indumenti. Inizialmente si era pensato a un senza fissa dimora, ma i famigliari lo hanno riconosciuto. Era un padre di famiglia e aveva un lavoro...

Trovato morto in un cassonetto: era un padre di famiglia

Come racconta Prima Venezia, era un 30enne originario dell'Est Europa l'uomo senza vita rinvenuto venerdì notte a Mestre in un cassonetto della Caritas. Vista la particolarità della situazione, si era pensato in un primo momento che potesse trattarsi di un senzatetto. La famiglia, invece, che da qualche ora non aveva sue notizie, ha allertato le Forze dell'ordine. Mettendo insieme le notizie è venuto il sospetto che il corpo ritrovato senza vita fosse il suo, e così è stato. I familiari lo hanno riconosciuto.

Aveva un lavoro

L'uomo aveva un lavoro: era impiegato in Fincantieri a Marghera. Stava tentando di estrarre qualche abito dal cassonetto per la raccolta degli indumenti.

Sulla vicenda indaga la Polizia che ha raccolto alcune immagini di videosorveglianza della zona per tentare di capire cosa sia accaduto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter