Dipendente prende a sprangate il datore di lavoro, condannato a un anno

L'aggressione era avvenuta in un'azienda di Revello.

Dipendente prende a sprangate il datore di lavoro, condannato a un anno
Saluzzo e pianura, 04 Ottobre 2019 ore 10:34

Condannato per aver picchiato il datore di lavoro.

In azione con una spranga

La vicenda risale al luglio 2017, quando il proprietario di un allevamento di Revello era stato aggredito da un suo dipendente. Una storia arrivata ora in Tribunale a Cuneo. Il dipendente di origini rumene C.T.  era stato invitato dal datore di lavoro ad abbeverare un toro. L’animale ansimava nella stalla, a causa del grande caldo. Come risposta da parte dell’operaio ha ricevuto una testata al torace e, di conseguenza, è finito a terra. A questo punto, come se non bastasse, il malcapitato è stato colpito anche con una spranga alla schiena e a un piede.

L’imputato nega

In aula l’imputato, che era stato comunque visto da un collega con la spranga in mano, ha negato gli addebiti. Questa la sua versione: l’uomo era caduto a terra da solo e la spranga in quel momento era nelle sue mani perchè la stava utilizzando per aprire un tombino su richiesta del datore di lavoro.

Il giudice condanna

La  versione non è servita a convincere il giudice che, viste anche le conseguenze che il gesto dell’uomo avrebbero potuto avere data l’età dell’aggredito, ha condannato l’aggressore a un anno di reclusione con pena sospesa e al pagamento di 5mila euro di risarcimento e 3mila e settecento euro di spese processuali.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità